Articolo taggato ‘biblioteca’

Gli spartiti composti nei lager. Nasce la biblioteca dei musicisti della Shoah

Sabato, 30 Dicembre 2006


Una ricerca durata due anni ha consentito all’Università Roma Tre di raccogliere gli spartiti di musica composti dai detenuti nei lager nazisti. Si tratta di composizioni ideate e scritte con mezzi di fortuna nei mattatoi tedeschi. Un grido di libertà o una preghiera a Dio che viene restituito all’umanità affinché nessuno dimentichi. Il merito dell’iniziativa è di David Meghnagi, docente di Piscologia clinica a Roma Tre. Il punto di partenza sono stati i brani scritti a Terezin, dove era stata allestita un’orchiestra, ma poi la ricerca è stata allargata ed è, a tutt’oggi, ancora in corso. Tra i progetti c’è la convocazione di un meeting internazionale sulla musica dei lager. TEMIS palude a questa iniziativa, che testimonia, più di mille parole, la complessità di quel mistero che è l’uomo, troppo piccolo per essere un dio, troppo grande per essere solo un animale.

Gli spartiti composti nei lager. Nasce la biblioteca dei musicisti della Shoah

Sabato, 30 Dicembre 2006


Una ricerca durata due anni ha consentito all’Università Roma Tre di raccogliere gli spartiti di musica composti dai detenuti nei lager nazisti. Si tratta di composizioni ideate e scritte con mezzi di fortuna nei mattatoi tedeschi. Un grido di libertà o una preghiera a Dio che viene restituito all’umanità affinché nessuno dimentichi. Il merito dell’iniziativa è di David Meghnagi, docente di Piscologia clinica a Roma Tre. Il punto di partenza sono stati i brani scritti a Terezin, dove era stata allestita un’orchiestra, ma poi la ricerca è stata allargata ed è, a tutt’oggi, ancora in corso. Tra i progetti c’è la convocazione di un meeting internazionale sulla musica dei lager. TEMIS palude a questa iniziativa, che testimonia, più di mille parole, la complessità di quel mistero che è l’uomo, troppo piccolo per essere un dio, troppo grande per essere solo un animale.